Baby it’s a cold, cold brew outside

Questo articolo è per la rubrica Davide, e la sua insofferenza per le cose progettate male”.

Questo che vedete qui sopra è un infusore da cold brew.

Il cold brew è una infusione concentrata di caffè: poi, con una parte di cold brew e due parti di acqua, ti fai un caffè americano. Te lo puoi fare caldo o freddo, puoi decidere tu la concentrazione. Se sei un criminale puoi metterci latte, zucchero, ognuno è libero di seguire le proprie perversioni.

Una rapida ricerca su Google ti rivelerà che per ottenere un cold brew concentrato occorre una parte di caffè macinato per quattro parti di acqua.

Quindi, esempio, 250 grammi di caffè macinato, da lasciare a mollo in un litro d’acqua.

Ora, l’attrezzo qui sopra, che ho acquistato: il filtro contiene al massimo 150 grammi di caffè e la brocca contiene fino a due litri di acqua.

Quindi, è tecnicamente impossibile fare cold brew con questo attrezzo, perché è impossibile rispettare il rapporto 1:4 necessario — a meno di mettere i 150 grammi di caffè e 600 ml di acqua, ottenendo comunque un risultato non ottimale, nonché sufficiente ad un concentrato diluibile al massimo in 3 tazze.

Bravi, eh? Ma non compratelo.

❖❖❖